Comprendere il vostro scelte di salute: le conversazioni prima della crisi: problematiche di fine vita e la famiglia

Siamo prodotti della storia così come la nostra esperienza personale. Atteggiamenti circa morire, e di parlare, spesso differiscono a seconda della nostra data di nascita. Ad esempio, storico sociale Mary Pipher scrive a proposito del “più grande generazione”, il gruppo ora nei loro anni ’80 e ’90, come le persone che sono sopravvissuti alla depressione e seconda guerra mondiale, hanno sperimentato enormi cambiamenti nella società, e può aver conosciuto sostanziale povertà come i bambini.

Mentre non ci può essere un’ampia variazione da parte di individui, in termini generali, i membri di questa generazione tendono ad essere molto autosufficienti, hanno un forte senso di privacy, e non mi piace per chiedere aiuto. Queste caratteristiche devono essere rispettate.

Da Elizabeth Kuste; Inizialmente, il titolo di questo articolo è stato “Break Out Of Your Comfort Zone”. Ma poi ho parlato con autore di bestseller e di paura esperto Rhonda Britten, fondatore del Fearless Living Institute, e lei mi ha istruito. “Non sono interessato alle persone sbarazzarsi di loro zone di comfort”, mi disse. “In realtà, si vuole avere la più grande zona di comfort possibile -. Perché il più grande è, più magistrale si sente in più settori della vostra vita Quando si dispone di una grande zona di comfort, è possibile …

Vanessa Brown ei suoi cinque fratelli e sorelle sono parte di un afro-famiglia. Essi sono ben stabiliti in carriera, vive nella stessa zona, e rimanere in stretto contatto tra di loro e dei loro genitori. Parlando con i loro pari circa alla fine della vita, hanno ritenuto che gli atteggiamenti attraverso le culture erano abbastanza simili. Ma quando il padre divenne improvvisamente malato, che è stato ricordato che l’esperienza dei loro genitori ha rappresentato una storia diversa e atteggiamenti diversi.

Mio padre è morto senza testamento, e così ha fatto mia madre, anche se è morto prima di aver visto quali sono i problemi che ne ha creato “, dice Vanessa.” Ed essi assolutamente rifiutato di parlare della morte. Con quella generazione nella nostra comunità, certe cose sono state proprio mai menzionati in compagnia educata, e uno di loro era la morte. vista di mio padre era, ‘Non si tenta di fare in fretta me insieme.’ Ed entrambi i miei genitori avevano una sfiducia di autorità, più si aspettavano la famiglia a fare tutto il caregiving. I miei fratelli e ho cercato di ottenere il mio padre a vedere altri medici, ma lui non si fidavano l’establishment medico bianco. Non aveva alcun motivo per.

Vanessa ei suoi fratelli non erano in grado di convincere i loro genitori ad agire in modo diverso, ma i fratelli e le sorelle si avvicinavano attraverso affrontare la morte dei loro genitori. Alla fine hanno aiutato l’un l’altro preparare volontà, responsabilità designato per aumentare i nipoti dovrebbe un genitore morto giovane, e ha parlato di fine del ciclo di vita interventi e desideri. Attraverso la perdita dei loro genitori, sono stati rafforzati come una famiglia.