comprendere le scelte di salute: le conversazioni prima della crisi: una conversazione difficile

Steven porta in primo piano il tema della morte.

Papà, “dice.” Io ho pensato alla fine della vita negli ultimi tempi, la fine della mia vita. So che suona strano. Niente è sbagliato. Ma un mio amico sul posto di lavoro ha avuto una malattia terminale e la sua famiglia non sapeva quello che voleva. La famiglia non era d’accordo su cosa fare, se doveva essere messo su un ventilatore e altre cose, e ha reso il tutto molto più difficile. Non voglio che ciò accada se dovrei essere improvvisamente in quella situazione.

Con Jennifer Warnes; Piuttosto che lasciare che la paura e l’ansia limitare le scelte di vita e si lasciano in un solco, dicono gli esperti è possibile guardare una crisi di mezza età come opportunità di crescita personale; Linda Sapadin, autore del Maestro Your Fears: Come trionfare su tutte le preoccupazioni e andare avanti con la tua vita, raccomanda questa procedura per l’utilizzo di una crisi di mezza età al advantag; Fare una cosa coraggiosa. Fare qualcosa nonostante sentirsi a disagio o paura su di esso. “Questo è un modo per muoversi al di fuori del vostro comfort …

Non parliamo di questo adesso “, dice il padre.” Sei sano e giovane, e niente di brutto sta per accadere a voi. Inoltre, se si parla di esso, potrebbe diventare realtà.

Parlando di cose difficili non farli accadere. Dal momento che Deborah è mia moglie avrebbe avuto la responsabilità legale per decidere, ma vorrebbe che tu e la mamma a capire e aiutarla. E per essere in grado di spiegare ai ragazzi che questo è il modo che volevo.

Quindi dire Deborah, ma non dirmi. Non voglio sapere.

La conversazione è iniziata. Steven e Deborah iniziano la loro conversazione e completare le loro direttive mediche anticipate. Pochi mesi dopo la prima conversazione, Steven dà il suo padre una copia dei suoi piani.

Papà, so che non si vuole parlare di questo, ma Deborah e io sono d’accordo su quello che ognuno di noi vogliamo, e hanno scritto verso il basso. Il mio medico ha una copia. Voglio che tu sappia che ho intenzione di essere cosciente e in grado di comunicare più a lungo possibile, mentre Deborah è preoccupato per il dolore e preferirebbe essere sedato, anche se questo significa essere fuori dal mondo. Quale pensi che si vorrebbe?

Non voglio scegliere. Voglio morire nel sonno.

Beh, che può accadere, ma non si può essere sicuri di questo.

Questo può essere il più Steven può andare in questo momento. Ma è una buona scommessa che ad un certo punto, uno dei suoi genitori lo farai risorgere con l’altra. Nel corso del tempo, Steven può utilizzare gli eventi in corso e manifestazioni familiari di ribadire la sua preoccupazione. E Steven e Deborah sono chiari circa le loro scelte, e hanno informato il loro medico.

Vi è un altro vantaggio. Steven volutamente avuto queste discussioni in udienza dei suoi figli adolescenti. Non ha chiesto loro di partecipare, ma più tardi, quando la figlia ha chiesto perché ha insistito per portare questo in su, ha detto, “Io amo i miei genitori e voglio prendersi cura di loro, proprio come voglio prendermi cura di te. Papà e io non sono d’accordo su molto, e quello che avrei scelto non può essere quello che avrebbe voluto. Ma questo è parte di ciò che dobbiamo fare come una famiglia. Se avete domande su queste cose, spero che si chiederà tua madre o me. ”

 dal Hospice Nazionale e Palliative Care Organization