la vitamina C (acido ascorbico): antiossidante usato per il raffreddore e altre condizioni di salute

La vitamina C (acido ascorbico) aiuta il tessuto e le ossa crescono e riparare se stessi. Mentre integratori di vitamina C sono estremamente popolari, la ricerca deve ancora stabilire solidi benefici per la salute.

Gli studi hanno dimostrato che la vitamina C può ridurre le probabilità di ottenere un raffreddore, ma solo in gruppi specifici in circostanze estreme, come soldati in ambienti subartiche, sciatori, e maratoneti. Gli studi non hanno trovato solide prove che la vitamina C aiuta a prevenire o curare il raffreddore in media le persone.

benefici antiossidanti della vitamina C sono anche poco chiaro. Mentre alcuni studi di integratori di vitamina C sono stati promettenti, non hanno trovato prove concrete che i supplementi di vitamina C aiutano con il cancro, ictus, asma e molte altre malattie. L’evidenza suggerisce che non aiutano con cataratta o il colesterolo alto.

I dati sulla vitamina C e malattie cardiache sono misti. Alcuni studi mostrano che la vitamina C può ridurre il rischio di malattia arteriosa periferica nelle donne ma non negli uomini. Alcune ricerche suggeriscono che dosi basse di vitamina C, in combinazione con la vitamina E e somministrato come formulazioni a lento rilascio, potrebbe rallentare la progressione dell’aterosclerosi. Questa combinazione sembra beneficio sia il fumo e uomini non fumatori, ma è solo in minima efficace nelle donne che sono in post-menopausa. Gli studi dimostrano che i pazienti con malattia arteriosa periferica sembrano avere livelli più bassi di vitamina C e livelli elevati di proteina C-reattiva, che è un marker di infiammazione. Così sembra che l’assunzione di vitamina C riduce il rischio di aterosclerosi e malattia arteriosa periferica. E ‘troppo presto per fare affermazioni definitive circa la prevenzione delle malattie di cuore con la vitamina C, perché i dati sono ancora inconcludenti. supplementazione di vitamina C non dovrebbe essere l’obiettivo principale del trattamento ogni paziente per le malattie cardiache.

Io uso buono; Compro negozio di marca; I negozio in negozio di sconto; Non prendo vitamine o integratori

I dati sulla assunzione di vitamina C per l’ipertensione sono anche mista. L’assunzione di vitamina C con farmaci antipertensivi può leggermente diminuire la pressione arteriosa sistolica, ma non la pressione diastolica. Supplementi di vitamina C – 500 mg al giorno presa senza antipertensivi – non sembra ridurre la sistolica o diastolica. Diabetici di tipo 2 che hanno completato con la vitamina C e sono rimasti in loro farmaci antipertensivi sembrava avere una riduzione della pressione arteriosa e rigidità arteriosa. Bassi livelli di vitamina C nel sangue è associato ad un aumento diastolica e della pressione arteriosa sistolica.

Un numero consistente di molte persone nel mondo possono avere bassi livelli di assunzione di vitamina C a causa della insufficiente apporto di frutta e verdura. L’uso collaudato ed efficace di vitamina C è per il trattamento di carenza di vitamina C e le condizioni che derivano da essa, come lo scorbuto.

La vitamina C sembra anche per aiutare il corpo ad assorbire il ferro minerale.