uva ursina

Nomi comuni: uva ursina anche è conosciuta come uva ursina, kinnikinnik, hogberry, rockberry, beargrape, e manzanita.

Valutazione di efficacia-sicurezza

Oo … Ethno o altre prove di efficacia.

Valutazione di sicurezza

Uva ursina è un arbusto bassa crescita sempreverde con fusti striscianti che formano un tappeto verde scuro delle foglie. La pianta ha piccole, scure, carnose, foglie coriacee e grappoli di piccoli, bianchi o rosa fiori a forma di campana. Produce un sordo bacca arancione. La pianta cresce abbondantemente in tutto l’emisfero settentrionale dall’Asia agli Stati Uniti.

“Uva ursina” significa “uva d’orso” in latino, probabilmente perché gli orsi sono affezionato alla frutta. Uva ursina è stato documentato in un 13 ° secolo gallese a base di erbe. Tè ed estratti delle foglie sono state usate come antisettici tratto urinario e diuretici per secoli. L’impianto è stato utilizzato come lassativo, e le foglie sono state fumato. tisane e gli estratti di uva ursina sono stati utilizzati come veicoli per preparati farmaceutici. In omeopatia, una tintura delle foglie si crede che sia efficace nel trattamento della cistite, uretrite e infiammazioni del tratto urinario. Le bacche non vengono usate in medicina, sono succose ma hanno un sapore insipido che migliora la cottura.

Uva ursina è stata usata per trattare le infezioni del tratto urinario. Uva ursina è uno dei migliori antisettici urinari naturali ed è stato ampiamente utilizzato in erboristeria. Il tedesco Commissione E monografia elenca il suo utilizzo come “per malattie infiammatorie del tratto urinario inferiore.” Uva ursina ha anche lieve attività diuretica. E ‘anche usato per trattare la dermatite indotta contatto, reazione allergica ipersensibilità di tipo, e l’artrite in collaborazione con prednisolone e desametasone. Tuttavia, la ricerca rivela i dati clinici limitati riguardanti l’uso di uva ursina per il trattamento di qualsiasi condizione.

Mentre non vi è alcuna recentemente pubblicato evidenza clinica a sostegno dosaggio specifico, uva ursina è stata utilizzata per le infezioni del tratto urinario a dosi fino a 10 g di foglie al giorno, equivalenti a arbutina 400 a 840 mg.

L’ingestione di uva ursina in grandi dosi ha comportato ronzio delle orecchie, nausea, vomito, cianosi, convulsioni, collasso, e la morte.

Evitare l’uso. Il rapporto pubblicato del comitato consultivo di esperti in erbe e preparati botanici per la Canadian Health Protection Branch (gennaio 1986) raccomanda che le preparazioni alimentari contenenti uva ursina fornire etichettatura controindicare il loro utilizzo durante la gravidanza e l’allattamento, perché le grandi dosi di uva ursina sono ossitocico (stimola il utero).

Nessuno ben documentato.

L’ingestione di uva ursina in grandi dosi ha comportato ronzio delle orecchie, nausea, vomito, cianosi, convulsioni, collasso, e la morte. Il prodotto può anche impartire un colore verde alla urina e causare disagio gastrico.

L’ingestione di 1 g di idrochinone provocato ronzio delle orecchie, nausea, vomito, cianosi, convulsioni, e collasso. La morte ha seguito l’ingestione di idrochinone 5 g. Questi sintomi sono rari. La maggior parte dei prodotti commerciali hanno meno di 1 g di greggio uva ursina per dose.

Riferimenti