verginità perduta, l’esperienza acquisita

 il contenuto degli archivi dopo 2 anni per garantire ai nostri lettori possono trovare facilmente i contenuti più tempestivo; Per trovare le informazioni più aggiornate, inserisci il tuo argomento di interesse nella nostra casella di ricerca.

Perdere la verginità è una delle più profonde esperienze di crescita. Mentre si ottiene un sacco di gioco in libri e film, è stato raramente oggetto di studio serio.

Con due carriere veloce, un bambino, e un altro bambino in arrivo, Meghan e Jeremy Wilker hanno lasciato la loro caduta di matrimonio con il fondo del loro to-do list. Può esperto REDBOOK Amore Network Jane Greer, Ph.D., aiutarli a fare finalmente tempo per l’altro; Meghan e Jeremy Wilker sono entrambi nella parte superiore del loro gioco carriera. Meghan, 32, gestisce una società che costruisce siti web, e Jeremy, 38, ha recentemente lanciato due società: si vende stampe fotografiche fine-art online, l’altra è una foto digitale …

Laura M. Carpenter, PhD, ha intervistato 33 donne e 28 uomini, di età compresa tra 18 ei 35 anni, di perdere la verginità. Il gruppo prevalentemente eterosessuale comprendeva anche i gay, lesbiche, bisessuali, vergini e vergini rinati. Essi rappresentavano diversi gruppi etnici e razziali, sfondi classe sociale, e tradizioni religiose. Cinque erano ancora vergini. Dalla sua ricerca è venuto il libro, verginità perduta: An Intimate Portrait di prime esperienze sessuali, in cui si descrive un quadro di riferimento per comprendere cosa la verginità significa perdita di persone.

Un gruppo non rappresentato nelle interviste di Carpenter sono i giovani che prendono impegni verginità. Sono oggetto di uno studio finanziato dal National Institute of Child Health e lo Sviluppo Umano (NICHD) di attività sessuale tra gli adolescenti che si sono impegnati di astinenza fino al matrimonio rispetto ai ragazzi che non avevano assunto un tale impegno.

Mentre è stato tradizionalmente ritenuto che la perdita della verginità si è verificato con la prima volta sesso vaginale, tale definizione non è necessariamente per gay e lesbiche né per alcuni eterosessuali. Carpenter sentito diverse definizioni personali da parte delle persone ha intervistato. Alcuni considerato primo orgasmo o prima il sesso orale o anale per essere la perdita della verginità. Una lesbica che non ha mai avuto rapporti sessuali con un uomo potrebbe prendere in considerazione se stessa una vergine. Poi c’è la categoria di “rinato” o vergini “secondarie” – persone che hanno perso la loro verginità, ma in seguito si impegnano a essere celibi fino al matrimonio.

Indipendentemente da come hanno definito l’esperienza, Carpenter dice il suo significato e l’impatto derivano da cui uno dei tre metafore essi collegati all’esperienza: come un dono, come uno stigma, o come un rito di passaggio.